Ippolito e Ignazio Santangelo Spoto di Michele Vilardo

Ultima pubblicazione del Prof. Michele Vilardo, vallelunghese di nascita e partinicese d’adozione, su due straordinari suoi compaesani: i fratelli Ippolito e Ignazio Santangelo Spoto. Dopo la pubblicazione del volume sul vallelunghese Giovanni Castrogiovanni insieme alla dottoressa Michela d’Adamo, il Prof. Vilardo ha riportato alla luce i fratelli Santangelo Spoto, Ippolito giurista e Ignazio Agronomo, vissuti a cavallo tra metà Ottocento e i primi decenni del Novecento. Ippolito, giurista di fama internazionale, si è occupato di contrastare, con l’azione giuridico-parlamentare, la povertà e la miseria dei contadini, legati alla schiavitù del latifondo, e le condizioni disumane degli zolfatai, in particolar modo analizzando  la vita nelle miniere di zolfo di Lercara Friddi. Dunque, un “ socialista giuridico” e, al contempo, un cattolico sociale che sulla scia delle idee del socialismo e della Rerum Novarum, ha dato il suo notevole contributo per cercare di fare lo Stato italiano, dopo l’avvenuta Unità. Ignazio, agronomo, si è occupato dei problemi dell’agricoltura di fine secolo, attenzionando e le condizioni di vita dei contadini e il loro modo di coltivare le terre. Entrambi, hanno scritto tante opere, molte delle quali sono state studiate  dal prof. Vilardo  e riportate nel volume. Altresì, nello studiare questi due straordinari vallelunghesi, l’autore si è imbattuto in vicende storiche che riguardano, nello specifico, anche il Vallone: i fasci di Milocca, la strage di Santa Caterina Villarmosa, le rivolte dei contadini a Villalba,

Vallelunga, Valledolmo, Alia e Resuttano. La nascita delle casse rurali e artigiane, i monti frumentari nei comuni del vallone. Il libro, ha come finalità il riportare alla luce vallelunghesi doc che con il loro operato e i loro scritti hanno onorato e onorano, ancora oggi, la storia di questo comune del Vallone, mantenendo vivo il fuoco della memoria contro le ceneri della dimenticanza. “ Adesso siamo a tre” scrive il prof. Vilardo, “ ma ancora mancano all’appello altri personaggi straordinari di Vallelunga come i cugini Gugino e tanti altri”. Il volume è di 550 pagine e corredato da un’appendice con tavole a colori, tra cui alcune opere di Dino Vaccaro e Croce Armonia. E’ già possibile prenotare il volume, per chi fosse interessato, presso la cartolibreria di Salvatore Licata a Vallelunga o presso l’autore tramite la sua pagina Fb. 

Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.